Plagiocefalia

La PLAGIOCEFALIA POSIZIONALE è una malformazione cranica che si può osservare nel lattante, che comporta una asimmetria delle ossa del cranio (appiattimento del capo e testa reclinata da un lato) riscontrabile con una semplice osservazione. Il capo assume dunque un aspetto obliquo, PLAGIOCEFALIA significa appunto testa obliqua. Questa condizione deve essere attentamente valutata dallo Specialista al fine di poter intervenire precocemente.
Le CAUSE più frequenti che possono portare a plagiocefalia sono:

  • Posizione viziate del feto assunte in ambiente uterino
  • Prematurità del neonato
  • Torcicollo miogeno del lattante
    Come intervenire? Si consiglia di rivolgersi a un terapista esperto. Tuttavia si possono adottare le seguenti linee guida:
    SEMPLICI ISTRUZIONI RIVOLTE AI GENITORI
  • Cambiare spesso la posizione del vostro bambino (supino, decubito laterale, prono) al fine di evitare “vizi posturali”;
  • Stimolare il neonato con giochi sonoro-luminosi ai diversi lati del lettino/ carrozzina/seggiolino;
  • Limitare l’uso della sdraietta;
  • FAVORIRE la posizione prona sul torace del genitore, anche tramite fascia. Questa posizione oltre a favorire il contatto corporeo con il caregiver, promuove anche le prime esperienze antigravitarie rinforzando la muscolatura del collo e della schiena in modo SIMMETRICO.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento non esitate a contattarmi.

Dr.ssa Hilary Corti  +39 339 4439694